Home / Notizie / 
Progetto: "MURALES DANZANTE"
imgDettaglio
Progetto:
L’arte nel sociale, guidata da una corretta metodologia artistica, crea quelle premesse e quegli stimoli per una autoanalisi, arricchendo la rivalorizzazione della persona.
17/07/2018

Giovedì 12 luglio 2018 presso la REMS (Residenza per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza detentive) di Carovigno è stato presentato il progetto MURALES DANZANTE, realizzato grazie al contributo economico di Piero Rossi, Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà Regione Puglia ed alla volontà del Direttore della REMS Antonio Frascaro.

Alla presentazione hanno preso parte, il Direttore della REMS Dr. Antonio Frascaro, il Presidente della Cooperativa Pegaso Franco De Biasi, il Magistrato di sorveglianza del Tribunale di Lecce Dott.ssa Michela De Lecce, il Cancelliere del Tribunale di Sorveglianza di Lecce Maria Concetta Iavarone, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di San Vito Dei Normanni Diego Ruocco e il Maresciallo Congedo, il Direttore DSM Brindisi (Dipartimento di Salute Mentale) Dr. Domenico Summa, il responsabile dell’Area Promozione del CSV Laresca Alessandro, il Presidente del CSV Poiesis Isabella Lettori, il tecnico della riabilitazione psichiatrica della REMS Dott.ssa Esmeralda Giuliani, il Direttore del UEPE Giovanna Longo e l’avvocato e speaker radiofonico di Ciccio Riccio Marcello Biscosi.

Il progetto ha come obiettivo principale quello di fornire ai partecipanti gli strumenti di socializzazione per una nuova riscoperta del sé e della relazione con gli altri, attraverso la conoscenza e la pratica dei linguaggi teatrali, scrittura, di movimento e musicalità seguendo uno specifico percorso formativo Con la danza contemporanea, il tango, il teatro e la giocoleria, gli ospiti/artisti sono stati invitati ad esprimere attraverso i segni e i colori tutte le sensazioni ricevute durante le lezioni laboratoriali; ne è scaturita una serie di dipinti dal risultato stupefacente MURALES DANZANTE, ricco di contenuti e di emozioni che arrivano dritte all’osservatore. “Danzante” perché le opere saranno esposte in diverse mostre d’arte contemporanea.

I docenti coinvolti sono stati Vito Alfarano e Alberto Cacopardi per la danza contemporanea, Ilaria Caravaglio per il Tango Argentino, Giovanni Di Lonardo per il teatro, Gabriele Cagnazzo per la giocoleria. Gli scatti di Dario Discanno hanno immortalato i momenti più emozionanti del laboratorio e le immagini di PUNES produzioni video, hanno descritto l’attività svolta attraverso un documentario.

 

Top