Asset Publisher

null In sostegno a Radio Radicale

Del 04/03/2019

In sostegno a Radio Radicale

La vicenda di Radio Radicale, a parte la questione della libertà di espressione, costantemente messa in pericolo dalle scelte politico amministrative più recenti, ci interpella sulla necessità di mantenere sempre viva l'attenzione sul rispetto dei diritti di chi sta espiando una pena. Quei diritti sono costantemente in pericolo e anche Radio Radicale rappresenta una sentinella fondamentale per la sensibilizzazione sociale e culturale sul tema. "Spegnerla" significherebbe rischiare di spegnere attenzione, interesse e cura nei confronti di un mondo che ha bisogno di un costante stato di allerta. (Garante regionale Piero Rossi)
Di seguito si riportano le dichiarazione di sostegno a Radio Radicale di Ornella Favero (Presidente Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia)
"La Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia esprime preoccupazione per il taglio dei finanziamenti a Radio Radicale che ne pregiudica l’esistenza stessa. Radio Radicale in questi anni ha svolto un importante servizio pubblico, sia con le dirette dei lavori parlamentari sia soprattutto per l’attenzione mostrata a quelle parti della società che stentano a veder riconosciuti i propri diritti, e in particolare ai carcerati.
Radio Radicale è sempre stata presente ai convegni e seminari, nelle carceri e sul territorio, facendo un lavoro di documentazione preziosa che ha permesso e permette a molti volontari, detenuti, studenti, di informarsi sulle reali condizioni della Giustizia e dell’esecuzione delle pene in Italia. La pluralità delle voci, l’attenzione a queste tematiche vanno preservate sempre, perché sono questioni vitali per la nostra libertà."