Asset Publisher

null Innovazione sociale per l'inclusione attiva”

Del 08/06/2016

Innovazione sociale per l'inclusione attiva”

Agenzia nr. 2366 del 07/06/2016 » Garante dei detenuti  Il Garante al workshop su “Innovazione sociale per l'inclusione attiva” Domani, mercoledì 8 giugno alle 11.00 a Cerignola (FG) presso l’Auditorium del CERCAT


L'Ufficio regionale del  Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà, parteciperà al Workshop “L’innovazione sociale per l’inclusione attiva di persone in esecuzione penale: quali strumenti?” L’evento costituirà l’occasione per presentare l’esperienza di InnovA – Innovazione sociale per l'inclusione Attiva – Società Consortile Impresa Sociale a R.L., che gestisce in via sperimentale per conto della ASL FG un servizio di ritiro, riparazione e manutenzione, ricondizionamento e sanificazione degli Ausili protesici per persone non autosufficienti di  cui  agli  elenchi  1  –  2  e  3  del  D.M.  332/99  e  s.  m.  i.  configurandosi  come  un  Laboratorio  protetto  che gestisce percorsi di inclusione attiva nella società di persone svantaggiate attraverso l’inserimento socio­lavorativo. A partire dalla riflessione sui risultati della sperimentazione del Progetto “Atelier dell’ausilio”, nel Workshop verranno approfondite anche le possibilità offerte dai più recenti strumenti normativi e in particolare dall'Art. 112 (Appalti e concessioni riservati) del Decreto Legislativo n. 50/2016 che sancisce che “... le stazioni appaltanti possono riservare il diritto di partecipazione alle procedure di appalto e a quelle di concessione o possono riservarne l’esecuzione ad operatori  economici  e  a  cooperative  sociali  e  loro  consorzi  il  cui  scopo  principale  sia  l’integrazione  sociale  e professionale delle persone con disabilità o svantaggiate o possono riservarne l’esecuzione nel contesto di programmi di lavoro protetti quando almeno il 30 per cento dei lavoratori dei suddetti operatori economici sia composto da lavoratori con disabilità o da lavoratori svantaggiati”./comunicato